Testimonianze

Testimonianze

Clara, giovane madre di Bergamo, “Diventare madre è ormai un lusso

Esiste una sorta di teoria dell’involuzione che vuole la donna geneticamente predisposta alle faccende domestiche. Mio marito mi aiuta, ma nonostante questo la maggior parte del lavoro di casa, sia pratica che amministrativa, pesa sulle mie spalle. È una tradizione culturale secolare che non muore. Il congedo di paternità per esempio potrebbe essere un gradino nella scala dell’evoluzione paritaria. Non ancora sufficiente, ma sicuramente molto utile. Sarà anche illegale, ma quando ho avuto il mio primo figlio ho dovuto firmare le classiche dimissioni in bianco. Lavoravo come segretaria in un ufficio, non potevo certo permettermi di perdere il lavoro. E poi ci stupiamo che in Italia non si fanno più figli? Ci vuole un bel coraggio anche solo chiederselo, i motivi sono un’infinità. Non c’è sostegno né culturale né pratico alla maternità. I servizi non ci sono, se non a pagamento. Sul lavoro c’è ostracismo. I proclami non servono a nulla. C’è bisogno di politiche concrete: asili nido e scuole materne gratuite o a costi accessibili in base a fasce di reddito. Nelle vacanze estive conciliare tutto diventa impossibile, se come me non si può contare sull’aiuto dei nonni, l’unico che non si deve pagare caro. La scelta di diventare madre sta diventando un lusso.

error: Il contenuto non è selezionabile.