Testimonianze

Testimonianze

Ivana Infantino, 53 anni, di San Donato Milanese

«Mio marito, una vita come panettiere, ha perso il lavoro cinque anni fa. Avevamo da poco acceso un mutuo per acquistare un bilocale di 47 metri quadrati, sognavamo di ristrutturarlo. Abbiamo messo da parte l’idea di intraprendere i lavori, ma non l’ottimismo né la buona volontà. Con il mio contratto a tempo indeterminato in un bar aziendale, tra stipendio e straordinari, racimolavo circa 1.400 euro al mese. Lui ne guadagnava più o meno altri 500 con lavoretti a chiamata nell’ambito della ristorazione. Nostra figlia, 29 anni, è indipendente: convive e ha due bambini. Nostro figlio, Riccardo, 14, non ha mai avuto particolari pretese. Non eravamo ricchi, ma potevamo coprire le spese e perfino permetterci tre giorni al mare a Ferragosto. Una pensioncina semplice, eh, mica un grand’albergo. A noi bastava per essere felici». Poi? «Poi, il Covid ci ha portato via tutto». Ivana schiocca la lingua sul palato, come fa ogni volta che si sente in imbarazzo. Passa una mano tra i capelli lisci e biondi di mèches. Dietro un paio di occhiali con montatura nera, lancia uno sguardo veloce all’asfittica cucina dai muri color canarino dove loro tre, «braccati come animali in gabbia», hanno trascorso il lockdown e dove, ogni sera, apre una branda per coricarsi: marito e figlio sono troppo alti, dormono in camera, e così tocca a lei, che non supera il metro e 65 e che pare abbia un’inesauribile capacità di adattarsi. Prosegue: «L’hotel dove saltuariamente veniva chiamato mio marito ha chiuso. La mia azienda ha messo i dipendenti in smart working, e noi operatori del bar in cassa integrazione: pochi soldi che arrivano ogni due o tre mesi. I 280 euro di mutuo e le bollette sono rimasti lì a ricordarci quanto stessimo arrancando. Non avrei mai voluto chiedere aiuto, ma la disperazione mi ha costretta.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto non è selezionabile.