L’attualità dei fatti

L’attualità dei fatti

La situazione dell’Italia a fine 2020 è riportata in dettaglio nel Rapporto annuale predisposto dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. In tale documento, dove sono riportati gli aggiornamenti al 2019 degli indicatori compositi relativi agli SDGs e la stima delle tendenze per il 2020, emerge come il percorso intrapreso dall’Italia non sia rivolto verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Tra il 2018 e il 2019, infatti, a fronte di un miglioramento su quattro Obiettivi (1, 8, 12 e 16), l’Italia è sostanzialmente rimasta ferma su altri dieci e ha addirittura peggiorato la propria situazione su due traguardi (9 e 11).

La situazione di generale ritardo rispetto a raggiungimento degli obiettivi non è una prerogativa italiana, ma rispecchia l’andamento e le performance a livello internazionale. Per far fronte a ciò, già a settembre 2019 l’Assemblea Generale ONU aveva proclamato la “Decade of Action” (Decennio di azione) sull’Agenda 2030, allo scopo di accelerare gli sforzi per “correggere la rotta” e riallineare il percorso verso il raggiungimento degli SDGs. Dopo pochi mesi, la pandemia di COVID-19 causata dal virus SARS-CoV-2 avrebbe determinato una crisi economica e sociale, oltre che sanitaria, senza precedenti, causando un considerevole impatto sul conseguimento dei 17 SDGs dell’Agenda 2030.

Recentemente, si è parlato molto di dove siamo arrivati con gli obiettivi di Sviluppo, specialmente alla luce di quanto emerso nel corso della XXVI Conferenza delle Parti dell’UNFCCC, ovvero la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, nota anche come COP26 di Glasgow.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto non è selezionabile.